Dollari falsi a Gallarate: pluripregiudicato nuovamente nei guai

Si sono concluse oggi, 23 Maggio 2020, le accurate indagini degli investigatori della Squadra di P.G. del Commissariato gallaratese, che hanno portato nuovamente nei guai ed al deferimento all’Autorità Giudiziaria di D.A.A., 68enne originario del cosentino e pluripregiudicato, resosi responsabile di ‘spendita ed introduzione nello Stato di monete falsificate. I fatti risalgono al Gennaio di quest’anno, quando la figlia del pregiudicato, su richiesta dello stesso, si è recata presso una banca del centro cittadino richiedendo il cambio di valuta di 300 Dollari americani. L’impiegato dell’istituto di credito, dubbioso sull’autenticità delle banconote presentategli allo sportello, si è rifiutato di eseguire l’operazione, ed ha consegnato il denaro agli investigatori del Commissariato. Dopo un’analisi da parte degli esperti, che hanno accertato la falsità dei titoli sospetti, gli Agenti di Polizia Giudiziaria, hanno potuto appurare la completa estraneità ai fatti della figlia, che aveva solamente aderito a titolo di favore ad una richiesta del padre di recarsi presso la banca, e procedere contro quest’ultimo come previsto dall’Art. 455 del Codice di Procedura Penale. Le banconote, oggetto del reato, sono state ovviamente messe a disposizione dell’organo competente per l’emissione di un provvedimento di sequestro.

Iscriviti gratuitamente alla newsletter e tieniti sempre aggiornato